Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Morto il barone von Thyssen

Il barone Von Thyssen ripreso nei giardini della favolosa Villa Favorita, sul lago di Lugano

(Keystone Archive)

Il barone Hans Heinrich von Thyssen-Bornemisza, uno dei più grandi collezionisti d'arte del mondo, è morto in nottata in Spagna. Aveva 81 anni.

Lo ha annunciato sabato mattina a Madrid il museo che porta il suo nome.

Il barone - indica un comunicato - è deceduto per una «insufficienza cardio-respiratoria dovuta a una probabile embolia polmonare, che ha provocato un arresto cardiaco». Le spoglie di Von Thyssen saranno portate in Germania per essere sepolto nel mausoleo di famiglia al castello di Schloss Landsberg.

Von Thyssen soffriva da anni di problemi cardiaci e gli era stato impiantato nel dicembre 2000 un pacemaker. Di origine ungarico-tedesca, era nato il 13 aprile 1921 vicino all'Aia. Nel 1932 aveva acquistato Villa Favorita, a Castagnola sul Lago di Lugano, e nel 1950 aveva assunto la nazionalità svizzera.

Lo splendore di Villa Favorita

La collezione d'arte Von Thyssen, di valore inestimabile e che comprende opere che illustrano tutte le fasi dell'arte occidentale dal Medio Evo ai nostri giorni, era stata cominciata negli anni '20 dal padre - Heinrich Thyssen (1875-1947) - e conta attualmente oltre 800 opere, esposte al museo Thyssen-Bornemisza di Madrid.

In precedenza, fino al 1992, la collezione era esposta al pubblico alla Villa Favorita. Lo spostamento di gran parte degli oggetti in Spagna è dovuto al matrimonio, nel 1985, con Carmen Cevera. La collezione a Castagnola, che comprende tuttora circa 150 opere, è diretta dalla figlia del barone, Francesca von Habsburg.

Von Thyssen era considerato uno degli uomini più ricchi del mondo. Suo nonno è infatti il fondatore dell'omonino gruppo industriale tedesco.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza