Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Pioggia di nomination per Silvio Soldini

Il cineasta italo-svizzero Silvio Soldini ha ottenuto 15 candidature per l'edizione 2007-2008 del "David di Donatello", l'oscar del cinema italiano.

In vista della cerimonia di premiazione del 18 aprile a Roma, il regista di origine ticinese Silvio Soldini può sperare di mettere le mani su uno dei premi del cinema italiano.

Il suo lungometraggio Giorni e Nuvole ha infatti ottenuto 15 nomination per il "David di Donatello" di quest'anno. In particolare, ha indicato l'organo di promozione del cinema svizzero Swiss Films, la pellicola di Soldini è in lizza per il premio di miglior regista.

Il film, prodotto dalla società ticinese Amka Film e coprodotto dalla Televisione svizzera di lingua italiana, ha ottenuto candidature anche per i titoli di migliore sceneggiatura (Doriana Leondeff, Francesco Piccolo, Federica Pontremoli, Silvio Soldini), migliori attori protagonisti (Margherita Buy e Antonio Albanese), migliori attori non protagonisti (Alba Rohrwacher e Giuseppe Battiston) e miglior produttore (Lionello Cerri).

Giorni e Nuvole è stato presentato al pubblico svizzero in occasione delle Giornate cinematografiche di Soletta (gennaio 2008), dove aveva conquistato un grande successo.

Due volte nel palmares

In concorso figurano poi Caos calmo di Antonello Grimaldi (18 nomination), La ragazza del lago di Andrea Molaioli, La giusta distanza di Carlo Mazzacurati e Il vento fa il suo grido di Giorgio Dritti.

Soldini ha già iscritto il suo nome nel palmares dell'oscar del cinema italiano a due riprese: nel 2000 si è visto assegnare nove "David di Donatello" per la commedia Pane e Tulipani, mentre nel 2002 si è aggiudicato otto statuette per Brucio nel vento.


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×