Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Tradizioni d'inverno Come San Nicolao impara il suo mestiere

Samichlaus and Schmutzli getting ready

San Nicolao e lo "Schmutzli" si preparano a entrare in scena.

(Keystone/ennio Leanza)

I Babbi Natale in salsa svizzera, chiamati Samichlaus (San Nicolao o San Niccolò nell'italiano elvetico), seguono dei corsi ogni anno per interpretare al meglio il loro ruolo. swissinfo.ch ha visitato un workshop a Zurigo, per capire come si preparano.

I corsi di aggiornamento per San Nicolao sono gestiti dalla Società di San Nicolao della città di ZurigoLink esterno, un gruppo di 220 volontari non legati a organizzazioni religiose. 

Quaranta squadre composte di un San Nicolao, del suo compagno "Schmutzli" e di un "Eseli" visitano circa 1000 famiglie, centri di accoglienza per bambini e case per anziani, asili nido, scuole per l'infanzia, scuole e ospedali nell'arco di 12 giorni, durante il periodo dell'Avvento.

Leggono storie e cantano canzoni di Natale. Schmutzli è l'alter ego,vestito in abiti marroni, di San Nicolao. L'"Eseli" è oggi spesso l'autista, anche se la parola significa asinello e in alcuni luoghi San Nicolao trasporta ancora i suoi doni a dorso di asino o di mulo (la società zurighese preferisce tuttavia l'automobile).

Anche gli impiegati di banca vestono i panni di San Nicolao

I volontari provengono da ambienti molto diversi. swissinfo.ch ha incontrato per esempio l'impiegato di banca Dario Bordin, che è entrato nel gruppo quando aveva 16 anni. Oggi ha una trentina d'anni. Dice che vestire i panni di San Nicolao è un'esperienza "molto arricchente".

Dario ha condiviso la sua esperienza con altri San Nicolao durante la giornata di formazione a Zurigo.


La tradizione di San Nicolao

San Nicolao è ispirato alla figura di un antico vescovo greco, noto per la sua generosità verso i poveri. La sua festa ricorre il 6 dicembre ed è in quel giorno che avvengono la maggior parte delle visite nelle scuole e in altri luoghi.

Nelle regioni protestanti, San Nicolao porta un vestito rosso, in quelle cattoliche indossa l'abito di un vescovo. Regala cioccolatini, frutta e noci, ma in genere non distribuisce altri doni, come fa invece il suo cugino americano Santa Claus.

Fine della finestrella

Chiamare San Nicolao su WhatsApp

La Società di San Nicolao della città di Zurigo è un'organizzazione moderna. I servizi del gruppo sono tutti elencati sul sito web e il pubblico può richiedere una visita attraverso WhatsApp. 

C'è una tariffa, ma il denaro aiuta i poveri di Zurigo a pagare le bollette o permette di fare regali a famiglie disagiate e a bambini disabili. I San Nicolao hanno anche una capanna nel bosco, che la gente può visitare. 

La nuova immagine di Schmutzli

La figura di Schmutzli deriva dalle "Perchtenlaufen" - una festa diffusa in alcune regioni alpine destinata a scacciare i demoni. Schmutzli di solito porta una ramazza, un tempo usata per punire i bambini maleducati. I moderni Schmutzli di Zurigo le usano per pulire loro le scarpe. 

I bambini cattivi una volta venivano chiusi nel sacco di Schmutzli. Ora il sacco serve a trasportare la frutta e i cioccolatini che distribuisce. La leggenda narra che la maggior parte dei giorni, Schmutzli lavora duro facendo biscotti, raccogliendo erbe e tagliando legna da ardere, mentre San Nicolao siede e legge un libro. 

Basta con le punizioni

Una vaga rimembranza del vecchio ruolo punitivo di Schmutzli c'è ancora. I genitori riferiscono a Schmutzli il comportamento dei loro figli durante l'anno. 

Molti genitori si aspettano ancora che i visitatori rimproverino i loro figli per i loro misfatti, ma Karin Diefenbacher, presidente della Società San Nicolao della città di Zurigo, sottolinea che San Nicolao e Schmutzli vogliono diffondere calore e gioia, non punire i bambini.

Dialogare con i bambini può essere una sfida.

(Keystone/ennio Leanza)

La tradizione sopravvive

Oltre alle visite a domicilio, la Società di San Nicolao organizza anche una sfilata annuale per le strade di Zurigo la domenica prima dell'Avvento. I bambini percorrono le strade per ricevere uno dei  15'000 pan di zenzero distribuiti da decine di San Nicolao. 

Si tratta certamente di una delle usanze svizzere più gioiose, ma può sopravvivere alla prova del tempo? 

Diefenbacher dice che la domanda di persone che assumano il ruolo delle figure che caratterizzano la festa è maggiore dell'offerta, prova che la tradizione è viva e vegeta. "E sempre più persone vengono alla nostra sfilata ogni anno", aggiunge. 

All'inizio dell'Avvento ci sono molte sfilate simili e altre  attività legate alla festa di San Nicolao in tutta la Svizzera. Nella Friburgo bilingue, di cui San Nicola è patrono, il 7 dicembre si svolge una processione, che attira oltre 25'000 persone.


(Traduzione dall'inglese: Andrea Tognina)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.