Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

È di nuovo "2 x Natale"

Un regalo superfluo o indesiderato: la Posta lo trasmette ai più sfortunati

(Keystone)

Fino al 5 gennaio, gli uffici postali svizzeri s'incaricano di trasferire giocattoli ed altri regali alla Croce Rossa per donarli ai più sfavoriti.

Anche quest'anno, la tradizionale operazione di solidarietà "due volte Natale" scatta il 24 dicembre.

In Svizzera, per non parlare dell'Europa dell'est, numerose persone vivono in condizioni di estremo bisogno.

L'iniziativa "2 x Natale" è un gesto concreto di solidarietà verso le persone più vulnerabili e vuole rappresentare un contributo per alleviarne le sofferenze.

Organizzata congiuntamente da SRG SSR idée suisse, dalla Posta svizzera e dalla Croce Rossa Svizzera (CRS), la campagna è ormai alla sua nona edizione.

L'idea è semplice. Molte persone a Natale ricevono in regalo oggetti che già possiedono o di cui non sanno cosa fare. La Posta si mette a disposizione per raccogliere questi oggetti e ridistribuirli a chi di regali non ne ha ottenuti.

Un'occasione per offrire, almeno nei giorni delle feste di fine anno, un po' di gioia e benessere a tutti.

Vicino e lontano

A partire dalla vigilia di Natale e per due settimane, i regali possono essere consegnati a tutti gli uffici postali della Svizzera che li fa pervenire gratuitamente al Centro logistico della Croce Rossa svizzera (CRS).

Durante il periodo dell'operazione gli sportelli postali prendono gratuitamente in consegna i pacchi, dotandoli di un'etichetta prestampata.

I doni più apprezzati sono generi alimentari non deperibili, articoli per l'igiene, giocattoli, scarpe nuove o in ottimo stato e materiale scolastico.

Come sempre, i regali saranno distribuiti per metà in Svizzera e per metà in alcuni Paesi dell'Europa orientale.

L'anno scorso erano stati raccolti 76.000 pacchi per un peso complessivo di circa 350 tonnellate e un valore di oltre quattro milioni di franchi. Da quando l'azione è stata creata nel 1997, il numero di pacchetti distribuiti è raddoppiato.

Un importante complemento

In Svizzera la distribuzione dei doni - destinati a istituzioni sociali e a famiglie o persone bisognose - sarà effettuata dalle associazioni cantonali della CRS in collaborazione con i servizi sociali e i comuni.

Nell'Europa dell'est, i pacchi saranno ripartiti tra la Moldavia, la Romania e la Bulgaria. Nel 2005 le popolazioni di questi due ultimi Paesi sono state duramente provate da violente intemperie.

Per gli abitanti delle regioni sinistrate, l'operazione "2 x Natale" rappresenta un importante complemento ai programmi di aiuto della Croce Rossa.

swissinfo e agenzie

In breve

L'operazione "2 x Natale" è stata lanciata nel 1997.

L'idea di base è di far approfittare dell'abbondanza natalizia anche chi non si può permettere di acquistare regali.

In occasione della prima edizione, il valore dei doni ha raggiunto 2.5 milioni di franchi. L'anno scorso sono stati superati i 4 milioni.

Nei primi sette anni di esistenza sono state ridistribuite merci per un valore di oltre 32 milioni di franchi.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×