Navigation

Ufficio federale di giustizia premiato per il plurilinguismo

L’Ufficio federale di giustizia (UFG) è un modello dell’uso quotidiano di tutte le lingue ufficiali svizzere: con i suoi 284 dipendenti provenienti da tutte e quattro le comunità linguistiche della Confederazione, "è riuscito a soddisfare i rigorosi requisiti imposti dalla certificazione del plurilinguismo" ed è così il primo ad essere insignito di questo marchio distintivo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2016 - 08:49
swissinfo.ch con tvsvizzera.it e Ats (TG RSI delle ore 20:00 del 20.10.16)

Il riconoscimento "Label del plurilinguismoLink esterno" – assegnato dal "Forum du bilinguisme" di Bienne – certifica che l'UFGLink esterno è in grado di rispondere in modo competente nelle tre lingue ufficiali alle richieste dei cittadini e delle amministrazioni cantonali e federali.

Nella composizione linguistica del proprio organico, l'UFG dà inoltre la precedenza, in presenza del medesimo livello di competenze, a candidati delle comunità linguistiche minoritarie della Svizzera. In particolare, negli ultimi cinque anni ha raddoppiato il numero di collaboratori italofoni.

La consegna del premio si è svolta il 20 ottobre a Berna alla presenza della ministra di giustizia Simonetta Sommaruga.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo