Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nuova creazione Herzog & de Meuron a Londra

La facciata del centro Laban di Londra può cambiar colore a seconda della luce

(swissinfo.ch)

Il nuovo edificio-simbolo del famoso duo di architetti svizzeri, Jacques Herzog e Pierre de Meuron è il centro di danza Laban.

Dopo la Galleria d'arte moderna Tate, è la seconda opera importante realizzata dallo studio basilese a Londra.

Il costo della costruzione, appena inaugurata, è di 22 milioni di sterline (pari a circa 54 milioni di franchi); il finanziamento è stato garantito da contributi sia pubblici che privati, nel quadro di un piano di rivalutazione del quartiere Deptford Creek, situato a sud-est della capitale.

"Volevamo che la gente fosse attratta dall'edificio, proprio come nel caso della Tate Gallery", spiega Jacques Herzog a swissinfo. "La costruzione deve apparire accogliente anche nei confronti del pubblico non specializzato e volevamo che riflettesse la libertà, il movimento e l'apertura delle persone che frequentano il centro".

Facciata-camaleonte

Le facciate del centro Laban sono realizzate con un materiale rivoluzionario - un tipo di policarbonato - che cambia colore dal giallo-verde, al turchese, al magenta con il variare della luce.

"Durante il giorno assorbe la luce e a seconda dell'irradiazione solare, la stagione e l'ora si mimetizza con il contesto che lo circonda", spiega Jacques Herzog. "Ma di notte è come un faro o una lanterna colorata che emana luce. Volevamo che ispirasse vivacità in chi l'osserva."

Rigenerazione

La costruzione, 7.800 metri quadrati, è stata infatti concepita non solo per i 350 danzatori del centro Laban, ma proprio per rigenerare un quartiere dove il tasso di disoccupazione e la piccola criminalità sono piuttosto elevate.

La struttura comprende un teatro di 300 posti, 13 studi di danza, biblioteca, archivio e un bar aperto al pubblico. La sera e nei weekend il centro ospiterà laboratori cui potranno prender parte anche gli abitanti del quartiere.

La danza aperta a tutti

Herzog & de Meuron hanno concepito gli interni dell'edificio come se si trattasse di un paese su di una collina, con tanto di strade, cortili, laghetti, panorami visti attraverso muri opalescenti e colorati, che come la facciata sono il frutto della collaborazione con l'artista britannico Michael Craig-Martin.

La planimetria, molto aperta, riflette anche l'idea principale del coreografo austro-ungherese Rudolf Laban (1879-1958), uno dei pionieri del movimento della danza moderna, che sosteneva l'importanza di rendere la danza accessibile a tutti.

Altri progetti

Jacques Herzog e Pierre de Meuron, entrambi nati a Basilea nel 1950, hanno definitivamente guadagnato un posto fisso nella scena architettonica internazionale proprio a partire dalla Tate Gallery di Londra, progetto per il quale nel 2001 sono stati premiati con Pritzker-Prize, il "nobel" dell'architettura.

Tra i progetti in corso vi sono tra l'altro una mezza dozzina di musei sparsi per il mondo, come il de Young a San Francisco e il Walker Art Center di Minneapolis. Anche il nuovo stadio di Monaco porterà la firma Herzog & de Meuron.

In Svizzera Herzog & de Meuron hanno realizzato, tra l'altro, il nuovo stadio di Basilea e il centro di riabilitazione della Fondazione svizzera per paraplegici, anch'esso a Basilea.

swissinfo e agenzie

In breve

Il centro Laban è una specie di università della danza contemporanea, dove si creano coreografie ma dove si porta avanti anche la ricerca accademica sul tema. Quest'anno ospita studenti di 35 paesi, tra cui una quindicina di svizzeri.

Fine della finestrella

Fatti e cifre

Centro di danza Laban:
superficie, 7.800 m.q.
costo, 22 milioni di sterline (54 milioni di fr.)
teatro di 300 posti
13 studi, sale per conferenze, biblioteca, bar

Fine della finestrella


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×