Tutte le notizie in breve

La giustizia brasiliana ha disposto il blocco di circa 30 milioni di reais provenienti da conti bancari legati ad Antonio Palocci, ex ministro dei governi Lula e Rousseff, arrestato due giorni fa nell'ambito dell'inchiesta 'Lava-Jato' sui fondi neri Petrobras.

Ieri il giudice federale Sergio Moro aveva confiscato altri 128 milioni di reais da conti intestati a Palocci.

I pm hanno intanto aperto un'inchiesta riguardante 38 contratti, in Brasile e all'estero, di Odebrecht, il colosso delle costruzioni a favore del quale l'ex ministro avrebbe agito tra il 2006 e il 2013, garantendo importanti appalti in cambio di mazzette.

Tra i cantieri di Odebrecht finiti nel mirino degli inquirenti figurano quelli della stazione metropolitana di Ipanema, a Rio de Janeiro, e della linea 4 della metropolitana di San Paolo.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve