Tutte le notizie in breve

Il Consiglio federale ha adottato oggi il messaggio per un acquisto supplementare di materiale d'armamento per l'anno in corso per complessivi 874 milioni di franchi. Per un primo programma il governo aveva già chiesto 542 milioni.

Con il "Programma d'armamento supplementare 2015" si colmerà una parte delle lacune sorte a livello di equipaggiamento in seguito alla posticipazione di vari progetti. Questi rinvii sono stati determinati dalla creazione di un fondo destinato esclusivamente all'acquisto dell'aereo da combattimento Gripen, poi bocciato in votazione popolare, ha ricordato il capo del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) Ueli Maurer in una conferenza stampa al termine della prima seduta del governo dopo la pausa estiva.

Se i caccia fossero stati acquistati, i progetti d'armamento presentati oggi sarebbero giunti davanti al parlamento due-tre anni più tardi, ha detto il consigliere federale, sottolineando che si tratta di provvedimenti che da tempo sono considerati prioritari.

Gli 874 milioni servono a quattro progetti distinti. L'ammodernamento di 2220 autocarri fuoristrada leggeri "4×4 Duro I" per garantirne l'utilizzazione fino al 2040 costituisce la spesa maggiore, pari a 558 milioni di franchi. Con i programmi 1993 e 1997 erano stati acquistati complessivamente 3000 Duro, impiegati quali mezzi di trasporto anche al di fuori di strade e di sentieri pavimentati.

Centodiciotto milioni di franchi sono previsti per una prima fase d'acquisto di componenti per la comunicazione mobile. Si tratta in particolare di apparecchi a onde direttive con maggiori funzionalità. I mezzi di telecomunicazione impiegati attualmente stanno raggiungendo il limite della loro durata di utilizzazione, come rivelano i guasti sempre più frequenti e le sempre maggiori difficoltà nell'acquistare materiale di ricambio.

Per garantire l'approvvigionamento per l'istruzione all'uso del fucile d'assalto (compreso il tiro fuori dal servizio) sono necessarie acquisizioni di cartucce. Inoltre, per motivi tecnici, il detonatore delle granate a mano 85 va sostituito. Questi investimenti ammontano a 100 milioni di franchi.

Il quarto progetto concerne il prolungamento della durata di utilizzazione del sistema di cannoni di difesa contraerea (DCA) di calibro medio da 35 millimetri per complessivi 98 milioni di franchi. Questi armamenti dovrebbero così essere operativi fino al 2025 e assicurare la transizione fino all'introduzione di un sistema di DCA completamente nuovo.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve