Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Cina vuole il dialogo tra Corea del Nord e Usa. "Abbiamo sempre incoraggiato e incoraggiamo le parti ad avere colloqui diretti", ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri Lu Kang, dopo la decisione del presidente americano di cancellare il summit.

"Avremo da questo punto di vista un ruolo nel far ripartire il processo". Lu, confermando l'impegno di Pechino su pace e denuclearizzazione, ha definito la demolizione del sito dei test atomici "un primo significativo passo" del processo.

Pechino, nel primo commento dopo la cancellazione del vertice Trump-Kim, ha chiesto a Usa e Corea del Nord di tener fede ai progressi finora fatti continuando a sostenere la denuclearizzazione nella penisola.

"Riteniamo - ha aggiunto Lu - che il summit possa promuovere la denuclearizzazione e speriamo che Usa e Corea del Nord possano apprezzare i progressi e dimostrare la buona volontà di continuare a promuovere la denuclearizzazione e ridurre le preoccupazioni di entrambe le parti".

Il portavoce ha anche apprezzato l'annuncio di Pyongyang sullo smantellato del sito dei test nucleari di Punggye-ri, definendolo un significativo primo passo verso la completa denuclearizzazione della penisola coreana, come concordato e auspicato nel vertice intercoreano del 27 aprile tra Kim e il presidente sudcoreano Moon Jae-in.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS