Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli Stati Uniti accusano formalmente Credit Suisse di aver aiutato i ricchi americani a evadere le tasse. Le accuse sono state presentate a una corte federale, riferisce l'agenzia Bloomberg. A breve l'istituto potrebbe dichiararsi colpevole, divenendo la prima banca da oltre dieci anni ad ammettere un reato negli Stati Uniti.

Il dipartimento di giustizia accusa penalmente Credit Suisse SA e due unità del gruppo di aver cospirato per aiutare volontariamente cittadini americani ad evadere il fisco, riferisce la Reuters sulla base della richiesta presentata in tribunale.

I rappresentanti di Credit Suisse compariranno davanti a una corte federale della Virginia, alle 5.30 ora locale, le 23.30 in Svizzera. Ci si aspetta che si dichiarino colpevoli.

SDA-ATS