Tutte le notizie in breve

Un genero dell'ex dittatore tunisino Ben Ali è stato condannato dal Ministro pubblico della Confederazione (MPC) a una pena pecuniaria di 375 mila franchi con la condizionale per complicità in corruzione. Confiscate inoltre alcune somme di denaro.

L'accusato avrebbe dovuto venir processato all'inizio di novembre dal Tribunale penale federale di Bellinzona, ma avendo ritiro il ricorso contro l'ordinanza penale, quest'ultima è diventata esecutiva, ha indicato oggi all'ats il MPC confermando una notizia della Zentralschweiz am Sonntag.

In sostanza, l'uomo è stato riconosciuto colpevole di complicità in corruzione attiva di pubblici ufficiali stranieri ed è stato condannato a 150 aliquote giornaliere di 2500 franchi, pensa sospesa per due anni.

Secondo il domenicale, il genero in questione è Slim Chibub, uomo d'affari ed ex campione tunisino di sport. E' intervenuto quale intermediario in un episodio di corruzione in Libia, in cui erano implicati un gruppo canadese e uno dei figli del defunto dittatore libico Muammar Gheddafi.

La somma confiscata a profitto della Confederazione ammonta a 425 mila franchi, indica l'ordinanza del MPC, che è in contatto con i colleghi tunisini.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve