Il celebre quadro "La Montagne Sainte-Victoire" di Paul Cézanne (1839-1906) rimane di proprietà del Kunstmuseum di Berna.

La famiglia Cézanne ha riconosciuto il museo bernese quale legittimo proprietario dell'opera, una delle più rilevanti dell'intera collezione Gurlitt, la quale pur non figurando fra quelle rubate è di provenienza incerta.

Lo hanno reso noto oggi a Berna in una conferenza stampa congiunta i responsabili del Kunstmuseum e rappresentanti della famiglia Cézanne.

Lo scorso novembre quando il museo della città federale, in collaborazione con la Bundeskunsthalle di Bonn (D), ha presentato al pubblico una prima selezione di circa 400 lavori provenienti dalla controversa collezione Gurlitt, il vicepresidente della fondazione Kunstmuseum/Centro Paul Klee, Marcel Brühlhart, aveva detto che era in corso una "buona discussione" con gli eredi dell'artista francese in vista di una soluzione.

Oggi entrambi le parti hanno dichiarato di aver trovato un accordo sul celebre dipinto. Lo stesso Brülhart ha aggiunto che per giungere all'intesa non sono stati pagati soldi. Secondo esperti, "La Montagne Sainte-Victoire" risalente al 1897 ha un valore di almeno 30 milioni di franchi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.