Centodieci kosovari sono stati rimpatriati oggi dalla Siria nel loro Paese d'origine; tra loro anche quattro jihadisti che hanno preso parte ai combattimenti. Lo hanno reso noto le autorità di Pristina.

"Nelle prime ore del mattino è stata organizzata un'operazione delicata durante la quale il governo del Kosovo, con l'aiuto degli Stati Uniti, ha rimpatriato 110 cittadini dalla Siria", ha annunciato il ministro della Giustizia del Kosovo, Abelard Tahir.

Tahiri non ha specificato il ruolo degli Stati Uniti nell'operazione. Da Pristina è stato riferito che tra le persone rimpatriate ci sono quattro foreign fighters che sono stati immediatamente arrestati.

Tra i rimpatriati ci sono anche 32 donne e 74 minori non accompagnati. Più di 300 kosovari si sono recati in Siria dal 2012. Settanta di questi sono stati uccisi in battaglia.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Come votano gli Svizzeri all'estero? Partecipa al sondaggio SSR !

Come votano gli Svizzeri all'estero? Partecipa al sondaggio SSR !

Come votano gli Svizzeri all'estero? Partecipa al sondaggio SSR !

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.