Tutte le notizie in breve

I candidati dell'opposizione islamica, tra cui molti nuovi giovani volti, si sono aggiudicati quasi la metà dei 50 seggi alle elezioni parlamentati tenutesi ieri nel Kuwait. Lo riferiscono i media locali.

Tra i 50 parlamentari eletti figura una sola donna mentre la minoranza sciita è stata ridotta da 9 a 6 seggi. I risultati, sottolineano gli analisti, renderà più difficile per il governo lavorare con il nuovo Parlamento per l'approvazione delle riforme.

Il Kuwait, importante produttore di petrolio e deciso alleato degli Stati Uniti, ha tenuto le sue ultime elezioni parlamentari nel 2012. In quell'occasione alcuni gruppi islamici e dell'opposizione boicottarono la consultazione per protestare contro i cambiamenti alle leggi elettorali che, secondo loro, favorivano i candidati pro-governative.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve