Tutte le notizie in breve

Fra le zone sciistiche parzialmente aperte figura anche Laax (foto d'archivio).

Keystone/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

Gli amanti dello sci possono iniziare la stagione invernale questo fine settimana: diverse stazioni aprono infatti una parte delle loro piste. Sarà comunque meglio non abbandonarle visto il pericolo di valanghe in seguito alle nevicate degli scorsi giorni.

Secondo le indicazioni raccolte dall'ats, fra le zone sciistiche parzialmente aperte figurano Laax, Arosa-Lenzerheide e Diavolezza nei Grigioni, Engelberg-Titlis nel canton Obvaldo, Flumsberg nel canton San Gallo e Glacier 3000 tra Berna e Vaud. In Vallese parte la stagione a Verbier e Saas-Fee e sono ampliate le possibilità nella regione del Cervino, sia da Zermatt che da Cervinia.

Il week-end seguente saranno aperte anche le piste del Gemsstock ad Andermatt (UR), quelle di Davos-Klosters (GR), di Lenk-Adelboden nell'Oberland bernese, nonché quelle delle Diablerets e Leysin-Mosses-Lécherette nel canton Vaud.

Stando a MeteoNews, in questi giorni dovrebbero cadere dai 20 ai 50 centimetri di neve fresca nell'arco alpino e giurassiano. L'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) segnala quindi un pericolo di valanghe "marcato" (terzo livello su cinque) su gran parte del territorio, ma soprattutto nei cantoni di Vallese e Berna. Occhio quindi a lasciare le piste battute: "ci vuole prudenza e molta esperienza nella valutazione dei pericoli", ricorda l'SLF.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve