Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La centrale nucleare di Leibstadt

KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER

(sda-ats)

La centrale nucleare di Leibstadt (AG) avrebbe dovuto riprendere il funzionamento domani, ma l'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) non ha dato il via libera.

La centrale atomica argoviese potrebbe essere riattivata nella notte di sabato, ha affermato oggi la portavoce dell'impianto Karin Giacomuzzi al portale del Tages-Anzeiger. La Borsa europea dell'energia è stata informata di conseguenza.

L'impianto è fermo da circa sei mesi. Durante la revisione annuale erano stati rilevati segni di ossidazione su diversi elementi combustibili e quindi decisa la disattivazione della centrale.

Oltre una dozzina di organizzazioni provenienti da Svizzera e Germania hanno chiesto all'IFSN di non concedere la riattivazione dei reattori fino a quando non saranno chiarite le cause della ruggine, auspicando inoltre un'informazione più aperta al pubblico.

In precedenza lo Stato tedesco del Baden-Württemberg e quello austriaco del Vorarlberg avevano domandato dei chiarimenti in merito ai problemi di raffreddamento della centrale nucleare argoviese.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS