Meyer Burger, gruppo di Thun (BE) specializzato nelle tecnologie per l'industria fotovoltaica, durante una consultazione si è accordato con i rappresentanti del personale per una minore riduzione dei posti di lavoro rispetto a quanto previsto.

Se inizialmente l'azienda parlava di 90 impieghi colpiti - fra soppressioni e delocalizzazioni - nella sede dell'Oberland bernese, ora vi saranno 14 tagli in meno, si legge in un comunicato odierno.

Si tratta di un successo parziale. Una parte della sezione ricerca e sviluppo non verrà trasferita in Germania come previsto e il piano sociale verrà migliorato e prolungato fino al 31.12.2020.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.