Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quasi un anno dopo gli attentati di Parigi del 13 novembre scorso ancora 20 persone sono ricoverate negli ospedali della Francia: lo ha annunciato stamattina Juliette Méadel, la segretaria di Stato incaricata dell'aiuto alle vittime.

"Senza dimenticare che ci sono anche 600 persone ancora seguite per problemi psicologici che possono sfociare a volte in conseguenze drammatiche per la salute", ha aggiunto Juliette Méadel.

Ad oggi il Fondo di Garanzia per le vittime di atti terroristici ha registrato 2800 richieste di indennizzo: qualcuno lo ha già ricevuto per intero, il 90% solo una parte.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS