La popolazione con un passato migratorio è aumentata anche nel 2017: 2,65 milioni dei poco più di 7 milioni di abitanti di 15 anni e più della Svizzera hanno radici straniere, ovvero il 37,2%.

L'incremento rispetto al 2016 è di 0,4 punti percentuali, poco meno rispetto agli anni precedenti, informa in un comunicato odierno l'Ufficio federale di statistica (UST).

Negli ultimi cinque anni la categoria di persone di 15 anni e più con un passato migratorio - ovvero individui con nazionalità straniera, naturalizzati (ad eccezione dei nati nella Confederazione con entrambi i genitori nati in Svizzera) o svizzeri di nascita con entrambi i genitori nati all'estero - è cresciuta complessivamente del 10,8%.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.