Tutte le notizie in breve

L'ambasciatore Richard Jones

KEYSTONE/EDDY RISCH

(sda-ats)

Ambasciatore dell'Unione europea (UE) in Svizzera da quattro anni e mezzo, Richard Jones lascia oggi il suo incarico a Berna.

In un'intervista al quotidiano romando "Le Temps" afferma che per Bruxelles "il dossier della libera circolazione delle persone e l'accordo istituzionale sono legati".

"Il nostro scopo è di dare un quadro giuridico per stabilizzare la via bilaterale", aggiunge.

Queste affermazioni, confermate all'ats dall'ambasciata dell'UE a Berna, hanno un carattere relativamente inedito da parte europea e arrivano mentre il Consiglio federale cerca di far avanzare le trattative, dopo il voto sulla Brexit, opponendosi proprio a un tale vincolo.

Secondo Jones, "una finestra d'opportunità si apre fino all'inizio dei negoziati con l'UE e la Gran Bretagna. Dopo, l'UE si concentrerà sulla Brexit". Riguardo alle chance di successo delle trattative sul futuro degli accordi bilaterali tra la Svizzera e l'UE, la prudenza è d'obbligo: "Non voglio dire che è impossibile, ma sarà molto complicato", conclude Jones.

Richard Jones sarà sostituito dal danese Michael Matthiessen, che lavora attualmente per il dipartimento Asia-Pacifico del Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE). È consulente principale, responsabile per il dialogo Asia-Europa.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve