Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo industriale Accu Holding, con sede a Emmenbrücke (LU), è giunto al capolinea. Le competenti autorità hanno avviato la procedura di fallimento, indica l'edizione odierna del Foglio ufficiale del Canton Lucerna.

I termini della moratoria concordataria sono scaduti lunedì. Il gruppo aveva indicato che non ne avrebbe chiesto una proroga dato che gli obiettivi principali che aveva prefissato sono stati raggiunti: si tratta in particolare della vendita della società Nexis, di cui Accu Holding deteneva una grossa quota.

La società lucernese era già scomparsa dalla borsa svizzera: l'autorità di sorveglianza di SIX Swiss Exchange aveva fissato al 28 aprile il termine per l'abbandono del mercato. Le azioni erano state sospese il 3 gennaio, dopo che la società era venuta meno ai suoi obblighi in materia di quotazione.

L'azienda, attiva nei settori dei filati industriali e delle tecnologie delle superfici, è alla deriva dall'11 aprile dell'anno scorso, quando era balzata in primo piano la notizia dell'apertura di un'inchiesta contro il presidente del consiglio di amministrazione e azionista di maggioranza, che aveva poi rassegnato le dimissioni il giorno seguente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS