Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'aeroporto internazionale di Ginevra, lavori per tenersi al passo.

KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI

(sda-ats)

L'aeroporto di Ginevra si appresta a compiere diversi investimenti - circa 150 milioni all'anno - per far fronte all'aumento del numero di passeggeri in transito. Lo ha indicato il direttore generale dello scalo, André Schneider.

Gli investimenti verranno coperti mediante l'autofinanziamento o con un prestito. "Lo Stato ginevrino, che beneficia di circa la metà del nostro utile netto ovvero oltre 217 milioni di franchi dal 2010, non ci sovvenziona", ha sottolineato Schneider in un'intervista pubblicata oggi dal settimanale Matin Dimanche.

I lavori allo scalo sono già iniziati: il terminale principale è stato ampliato per offrire maggiore spazio ai viaggiatori e agli sportelli del check-in. Entro dieci anni questi spazi verranno quasi raddoppiati.

Contrariamente all'aeroporto di Zurigo, quello di Ginevra dispone di riserve di terreno limitate: "quando trasformiamo o costruiamo lo dobbiamo fare su quanto già esiste e senza interrompere l'attività dello scalo", ha precisato Schneider.

L'azienda da quest'estate si baserà su nuovi obiettivi strategici per il periodo 2017-2022, cosa che consentirà di avviare i lavori più urgenti. In un secondo tempo la programmazione contemplerà il periodo fino al 2030-2035.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS