Tutte le notizie in breve

Un edificio in costruzione (archivio)

KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

Le pigioni degli appartamenti nuovi o nuovamente affittati sono scesi dello 0,18% in luglio su base mensile, mentre sono salite dello 0,18% sull'arco di un anno.

Il relativo indice calcolato dal portale di annunci immobiliari Homegate.ch in collaborazione con la Banca cantonale di Zurigo (ZKB) si è attestato a 113,7 punti.

A livello mensile il calo più marcato si registra nella regione Ginevra e Vaud (-0,73%), seguita da Ticino (-0,45%), Berna (-0,45%), Argovia (-0,37%), Zurigo (-0,26%) e Soletta (-0,18%). Sul fronte opposto spiccano San Gallo (+0,36%), Lucerna (+0,26%) e Turgovia (+0,18%). Basilea marcia perfettamente sul posto.

Più dinamico, perlomeno nell'ottica dei locatori, si presenta il quadro se si valutano le variazioni annuali. In questo caso si mettono in luce Berna (+2,11%), Ticino (+1,47%), Turgovia (+1,47%) e Zurigo (+0,53%). In controtendenza sono solo Lucerna (-1,11%), Ginevra e Vaud (-0,57%) e Argovia (-0,37%).

Il tendenziale indebolimento della crescita dei canoni d'affitto era già stato osservato nel 2015, rilevano gli specialisti di Homegate e ZKB. L'anno scorso le pigioni sono aumentate di solo lo 0,6%, mentre nel periodo 2009-2014 era stata raggiunta una crescita annua del 2,1%.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve