Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un convoglio di turisti occidentali, scortato dall'esercito afghano, è stato attaccato da miliziani nella provincia di Herat, nell'ovest dell'Afghanistan. Sei turisti e un autista afgano sono rimasti feriti.

Lo riferisce la Bbc, precisando che secondo il portavoce del governatore, Jailani Farhad, tra i turisti ci sono otto cittadini britannici, tre americani e un tedesco. I feriti sono stati portati in ospedale. Non vi è stata ancora una rivendicazione, ma i sospetti ricadono sui talebani.

Fonti ufficiali, aggiunge la Bbc, hanno riferito che l'imboscata è avvenuta nel distretto di Chesht-e-Sharif dove sono stati inviati rinforzi.

Secondo il portavoce del ministero dell'Interno afghano, Sediq Sediqqi, citato dal canale Tolo, i turisti stavano viaggiando tra Bamiyan e Herat, via Ghor.

Nonostante le violenze, l'Afghanistan accoglie ogni anno un piccolo numero di turisti, in particolare nella provincia di Bamiyan, ricca di cultura e bellezze naturali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS