Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Forze di sicurezza afghane dopo un attacco suicida a Kabul rivendicato dai talebani.

Keystone/AP/RAHMAT GUL

(sda-ats)

Attentati dei talebani e raid dell'aviazione afghana hanno causato numerose vittime in varie province nelle ultime 24 ore, in una recrudescenza del conflitto che dopo 16 anni non trova soluzione in Afghanistan.

Il ministero dell'Interno a Kabul ha reso noto che ieri sera in operazioni aeree nel distretto di Imam Sahib della provincia settentrionale di Kunduz sono stati uccisi importanti leader talebani, fra cui Fariqi, vice 'governatore ombra' provinciale, Qari Mazlom. 'governatore ombra' di quel distretto, e due comandanti dell'ala militare degli insorti.

Insieme ad essi - ha dichiarato all'agenzia italiana ANSA Mahfuzullah Akbari, portavoce della polizia - "sono stati uccisi anche 15 militanti". Si tratta del risultato più importante ottenuto dalle forze di sicurezza dopo l'uccisione in febbraio del Mullah Abdul Salam, 'governatore ombra' di Kunduz, e protagonista di due riuscite incursioni nell'ultimo anno degli insorti in Kunduz City.

Da parte loro i talebani hanno realizzato attentati e attacchi in cui sono morti, nella provincia settentrionale di Faryab, Nasim Qateh, capo della polizia del distretto di Almar e, in Kunduz, cinque agenti della polizia locale.

SDA-ATS