Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'immagine simbolica mostra un'arma tenuta in mano da un soldato afgano (foto d'archivio).

Keystone/AP/Maya Alleruzzo

(sda-ats)

La missione della Nato 'Resolute Support' ha dispiegato nelle ultime ore un reparto speciale appoggiato da elicotteri per aiutare le forze di sicurezza afghane a respingere un'offensiva dei talebani a Farah City, capoluogo della omonima provincia occidentale afghana.

Mohammad Nasir Mehri, portavoce del governo provinciale, ha confermato l'intervento e il successo di una operazione mirante a liberare la zona settentrionale del capoluogo, catturato in mattinata dagli insorti dopo scontri durati dieci giorni. Lo riferisce oggi la Tv Tolo.

La zona interessata dall'intervento Nato è stata quella di Baagh-e-Pul dove, sostiene l'emittente, elicotteri americani hanno colpito postazioni dei talebani.

Al riguardo Mehri ha assicurato che decine di combattenti sono stati uccisi nell'offensiva condotta dalle forze afghane e statunitensi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS