AG: furto in rifugio animali, è stata la proprietaria di un cane


 Tutte le notizie in breve

Un'immagine simbolica mostra alcuni cani che giocano in un giardino (foto d'archivio).

Keystone/AP/Richard Vogel

(sda-ats)

Il veterinario cantonale le aveva tolto la custodia del suo cane e lei non ha trovato di meglio che andarselo a riprendere, organizzando assieme a un complice un furto con scasso in un canile.

La polizia argoviese ha reso noto oggi di aver risolto il misterioso furto avvenuto la notte della vigilia di Natale in un rifugio per animali di Schöftland (AG), dal quale era scomparso un unico cane.

La giovane donna, una portoghese di 22 anni, si era vista ritirare la custodia del cane, un American Bully, perché in Argovia questa razza è considerata potenzialmente pericolosa. La donna era priva dell'autorizzazione necessaria per tenere un cane di questa specie.

Aiutata da un amico, un portoghese di 21 anni, la giovane donna è andata a riprendersi l'animale con il colpo al canile argoviese. I due si sono fatti aiutare da tre complici.

La 22enne è stata fermata e interrogata la scorsa settimana nel corso di una perquisizione nel canton San Gallo. Anche il cane è stato recuperato e riportato in un canile e i quattro presunti complici sono stati a loro volta fermati e interrogati.

A quanto si è appreso la polizia ha avuto difficoltà a rintracciare la donna, perché dopo il colpo della vigilia di Natale non è più ritornata al suo domicilio, nel distretto di Zofingen (AG).

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve