Tutte le notizie in breve

La cartina mostra dove si trova il comune di Windisch (AG), dove si trova la clinica psichiatrica da cui è fuggito un uomo la notte scorsa.

(sda-ats)

È fuggito la notte scorsa dalla clinica psichiatrica Königsfelden di Windisch (AG) il giovane argoviese che nel 2009 uccise a Sessa una giovane vietnamita. La polizia lo sta ricercando attivamente.

Le autorità invitano chiunque avesse informazioni al riguardo di contattare il 117 e a non intraprendere nulla di propria iniziativa. Sulla pagina internet della polizia argoviese è disponibile la foto del ricercato.

Il ragazzo è scappato dal reparto psichiatrico dove era rinchiuso a scopo terapeutico, hanno informato in un comunicato odierno i Servizi psichiatrici di Argovia (PDAG). La polizia cantonale è stata informata della fuga alle 03:30 e ha subito avviato le ricerche del 22enne, ma al momento non vi sono indizi su dove si possa trovare. Gli agenti hanno dapprima concentrato le ricerche nei dintorni della clinica e poi hanno allargato il raggio con l'ausilio anche di cani poliziotti. Le autorità non forniscono altri dettagli sull'evasione.

Nel agosto del 2009 il ragazzo evaso, allora minorenne, uccise una 17enne, conosciuta attraverso una chat su internet, colpendola con un pezzo di legno il giorno del loro primo incontro, avvenuto a Sessa, dove i suoi genitori hanno una casa di vacanza.

La ragazza era stata ufficialmente dichiarata dispersa e per quasi un anno gli appelli dei genitori e i vari avvisi di ricerca rimasero senza esito. La svolta si ebbe nel giugno del 2010, quando un escursionista ritrovò in un bosco di Sessa resti umani in seguito identificati come appartenenti alla ragazza. Il giovane fu arrestato il 23 giugno 2010. Un mese più tardi confessò agli inquirenti di aver ucciso la ragazza.

All'epoca del delitto l'uomo, domiciliato a Mägenwil (AG), aveva 16 anni e per l'uccisione della ragazza è stato condannato a quattro anni di reclusione: la pena massima prevista per i minorenni.

Il diritto penale minorile prevede che tutte le misure decise contro i minorenni cessino "con il compimento del 22esimo anno di età". Nella primavera del 2015 la magistratura dei minorenni ha ordinato nei confronti del ragazzo un ricovero a scopo di assistenza in una struttura psichiatrica. Lo scorso febbraio il Tribunale amministrativo cantonale ha respinto il ricorso del giovane e ha deciso che deve rimanere a tempo illimitato in un istituto per seguire una terapia. Nella sentenza è stato sottolineato che ha un disturbo psichico molto grave.

Il comune di Mägenwil si è visto costretto ad aumentare le imposte a causa di costi di assistenza per il giovane che ammontano a un totale di 264'000 franchi all'anno. Il comune ha dovuto aumentare di 6 punti il coefficiente d'imposta, portandolo al 96%.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve