Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Hotelleriesuisse raccomanda di respingere le iniziative popolari "Economia verde" e "AVSplus", che saranno sottoposte al popolo il 25 settembre.

La prima avrebbe conseguenze negative per la concorrenzialità della Svizzera, la seconda verrebbe a costare troppo, afferma l'associazione degli albergatori in una nota diramata oggi.

Secondo Hotelleriesuisse, lo sviluppo sostenibile è di una importanza fondamentale per l'industria alberghiera, ma l'iniziativa "Per un'economia sostenibile ed efficiente in materia di gestione delle risorse (economia verde)" porterebbe a una eccessiva regolamentazione. L'associazione teme inoltre un aumento dei prezzi, nuove barriere commerciali che frenerebbero la concorrenza e distorsioni del mercato.

L'iniziativa popolare "AVSplus: per un'AVS forte" non convince a sua volta Hotelleriesuisse. Se le rendite fossero accresciute del 10% - sostiene l'associazione - si dovrebbero tagliare le prestazioni complementari e "i redditi più bassi non riceverebbero dunque rendite più alte". Inoltre, aggiunge, il testo non risolve "l'enorme problema di finanziamento strutturale dovuto all'evoluzione demografica".

Hotelleriesuisse sostiene invece la modifica della legge sulle attività informative (LAIn), che dà più mezzi d'intervento ai servizi segreti. Viste le minacce attuali - afferma - "tutto quanto rende la Svizzera più sicura va a beneficio del turismo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS