Tutte le notizie in breve

La Svizzera deve adottare al più presto un piano di azione per mettere in pratica l'Accordo sul clima di Parigi.

KEYSTONE/EPA/HOW HWEE YOUNG

(sda-ats)

La Svizzera deve adottare al più presto un piano di azione per mettere in pratica l'Accordo sul clima di Parigi.

L'Alleanza climatica svizzera, che raggruppa 66 organizzazioni non governative, ha proposto oggi un Masterplan con una serie di obbiettivi per ridurre le emissioni di CO2.

Concretamente l'Alleanza chiede al Consiglio federale di essere ambizioso e di puntare a una riduzione delle emissioni del 2% l'anno, invece che dell'1%. Il governo si era fissato come obiettivo una riduzione del 30% entro il 2030 rispetto ad oggi.

L'attuale sistema energetico, basato sulle energie fossili, deve essere sostituito con uno fondato sulle energie rinnovabili. L'obbiettivo "zero emissioni" deve essere raggiunto nel 2050 se vogliamo avere qualche possibilità di limitare il riscaldamento climatico a 1,5 gradi, affermano le organizzazioni ambientaliste e umanitarie.

Le emissioni devono essere annullate a livello mondiale, quindi l'acquisto di certificati di emissioni a lungo termine non può sostituirsi a una riduzione a livello nazionale. Inoltre l'Alleanza chiede l'introduzione di un principio di "responsabilità globale". I paesi ricchi sono i principali responsabili del consumo "scriteriato" della "risorsa atmosfera": per questo devono partecipare al finanziamento di misure contro le conseguenze del riscaldamento climatico nei paesi poveri.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve