Tutte le notizie in breve

Serge Gaillard, direttore dell'Amministrazione federale delle finanze, è finito nel mirino della giustizia. Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha aperto un procedimento per denuncia mendace, calunnia, abuso d'autorità e tentata coazione.

La vicenda si riferisce ad una lunga diatriba con un ormai ex dipendente dell'Ufficio centrale di compensazione AVS/AI/IPG (UCC) di Ginevra, ha detto l'MPC all'ats confermando informazioni pubblicate oggi da "Tages-Anzeiger" e "Der Bund".

Nel 2013 l'ex dipendente avrebbe informato i media su problemi interni dell'UCC. All'epoca erano state avviate due inchieste amministrative: una per irregolarità nell'ambito di acquisti informatici e l'altra per la sicurezza dei dati. In seguito alle pubblicazioni, Gaillard ha poi denunciato l'uomo per violazione del segreto d'ufficio. Questa querela è però stata archiviata.

Ora è però Gaillard ad essere indagato dal MPC, su denuncia dello stesso ex dipendente. Dettagli sull'indagine non sono stati resi noti, ma il procedimento è stato avviato per la presenza di indizi piuttosto validi. Inoltre, vi è da considerare che i reati di cui si parla non sono risolvibili con una semplice procedura disciplinare, e nel peggiore dei casi possono portare ad una incarcerazione fino a tre anni.

L'Ufficio centrale di compensazione è un'istituzione di servizio pubblico attiva nel campo delle assicurazioni sociali che comprende l'AVS, l'AI e le Indennità per perdita di guadagno (IPG).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve