Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Alcuni alveari (archivio)

KEYSTONE/ENNIO LEANZA

(sda-ats)

Gli apicoltori svizzeri hanno sotto controllo la minaccia dell'acaro Varroa destructor, tuttavia le cattive condizioni meteorologiche del periodo primaverile ed estivo avranno un impatto sulla produzione di miele.

Secondo i primi dati disponibili, la quantità di miele prodotto sarà sotto la media, ha riferito all'ats Jean-Daniel Charrière, responsabile del Centro di ricerche apicole (CRA) di Agroscope. Se in certe regioni sono previsti buoni risultati in altre, come nel canton Berna, alcuni apicoltori non hanno quasi alcun miele da raccogliere, ha precisato Mathias Götti, dell'Associazione degli amici delle api svizzero tedeschi e romanci (VDRB).

Una buona notizia giunge invece nella lotta alla Varroa destructor. La guerra contro l'acaro, che è la principale causa delle perdite nelle colonie durante l'inverno, da i suoi frutti: solo il 10% delle api non ha superato la stagione fredda.

È quanto emerge da un sondaggio svolto su internet presso oltre 1'000 apicoltori. Quasi la metà dei partecipanti sostiene di non aver subito alcuna perdita, informa un comunicato di Agroscope e VDRB.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS