Tutte le notizie in breve

Il tempio di Kukulcan, la principale struttura dell'antica città maya di Chichen Izta, è in realtà una sorta di matrioska architettonica, nella quale la piramide esterna nasconde un'altra piramide interna.

La piramide interna è una costruzione precedente sopra alla quale è stato eretto il più famoso monumento della misteriosa civiltà mesoamericana.

Questa è la sorprendente scoperta fatta da un gruppo di archeologi dell'Università Nazionale Autonoma del Messico (Unam), grazie a una serie di tomografie elettriche tridimensionali, che hanno permesso di disegnare la struttura interna del tempio, noto come El Castillo (Il Castello), nello stato messicano dello Yucatan.

Due anni fa, gli esperti della Unam avevano stabilito che il celebre tempio, dedicato al dio-serpente piumato, era stato eretto sopra un cenote, cioè una grotta sotterranea di acqua dolce, ma ora si è scoperto che in realtà la prima struttura costruita su di essa era molto più piccola, e molto più antica.

Secondo René Chavez, coordinatore del gruppo di scienziati, la prima piramide è stata costruita fra il 550 e l'800 d.C, nella fase della cosiddetta civiltà maya pura, "il gruppo culturale della zona, che quasi non aveva contatti con altre civiltà, giacché è solo a partire dal secolo VII che si registrano tracce dell'influenza di altre culture del Messico centrale".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve