Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Asilo: respinto il ricorso di Oberwil-Lieli

KEYSTONE/DOMINIC STEINMANN

(sda-ats)

Il governo argoviese ha respinto il ricorso del comune di Oberwil-Lieli (AG) che non vuole accogliere sul suo territorio dieci richiedenti l'asilo.

Il sindaco della località, il consigliere nazionale Andreas Glarner (UDC/AG), si era opposto anche al pagamento di una "tassa sostitutiva" di 110 franchi al giorno per ogni asilante rifiutato.

La tassa è intesa a rimborsare il Cantone per le spese che si deve assumere al posto del comune e non può essere contestata, ha comunicato oggi in una nota il Consiglio di Stato argoviese.

La quota è fissata in base alla grandezza delle località. Per questo il governo non è entrato in materia sulla richiesta di Oberwil-Lieli di concedere al massimo 50 franchi al giorno per richiedente l'asilo. Alla fine dell'anno l'ammontare della tassa sarà riesaminato, hanno aggiunto le autorità cantonali.

La decisione del governo argoviese non è ancora passata in giudicato. Il comune ha la possibilità di ricorrere entro 30 giorni presso il tribunale amministrativo cantonale.

Oberwil-Lieli, ricco comune argoviese - dunque a bassa imposizione fiscale - di circa 2100 abitanti, ha nel frattempo accolto una famiglia siriana di quattro persone, alloggiandola nell'appartamento del bidello della scuola comunale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS