Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Le prospettive di crescita economica nell'Eurozona sono in generale positive", ma "stanno aumentando l'incertezza e il rischio di shock politici al di fuori dell'Europa continentale". Lo ha detto l'esponente della BCE Yves Mersch ad una conferenza in Germania.

Mersch ha sottolineato che "mentre l'outlook economico dell'area dell'euro sta migliorando costantemente, nuvole nere si stanno addensando sull'orizzonte politico al di fuori del Continente". "La piaga del protezionismo - ha aggiunto - crea soltanto perdenti".

Quanto alla politica monetaria della BCE e al basso livello dei tassi, Mersch ha spiegato che l'inflazione nell'Eurozona "resterà sotto tono per un bel po' di tempo" e che le misure varate dall'istituto centrale non sono predisposte per diventare permanenti ma che la BCE deve tenere fede al suo impegno riguardo al quantitative easing (QE) per sostenere la ripresa.

SDA-ATS