Tutte le notizie in breve

È stato identificato il cadavere dell'uomo vittima di "un delitto violento" trovato il 14 luglio scorso alla periferia di Berna. Si tratta di un cittadino polacco di 29 anni.

Le indagini per chiarire le circostanze e l'identificazione del responsabile del delitto proseguono, informano oggi in un comunicato congiunto la polizia e il ministero pubblico regionale.

L'istituto di medicina legale dell'università di Berna e le forze dell'ordine hanno accertato che a causare la morte dell'uomo sono stati dei colpi d'arma da fuoco. Il corpo inanimato è stato scoperto verso le 21 da passanti nella zona del Grande Allmend, un esteso prato che si trova di fronte allo stadio di calcio "Stade de Suisse" a Berna. Sul posto non si è potuto fare altro che constatare la morte dell'uomo, che secondo le indagini è avvenuta lo stesso giorno.

La polizia rinnova l'appello ad eventuali testimoni. In particolare, invita la coppia che tra le 18 e le 21 del 14 luglio si trovava seduta su una panchina nell'area del ritrovamento a mettersi in contatto con le forze dell'ordine.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve