Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un uomo e una donna sono stati trovati morti sabato mattina in un'abitazione di Berna. Entrambi avevano ferite d'arma da fuoco. La polizia ritiene che l'uomo abbia dapprima sparato alla donna per poi rivolgere l'arma contro sé stesso.

La polizia cantonale è stata avvertita sabato mattina che due persone a Berna intendevano forse suicidarsi, indica oggi una nota della Procura regionale e della stessa polizia. Sulla base delle informazioni ricevute, agenti si sono recati al luogo di domicilio di una di queste persone, un uomo di 77 anni. Ancor prima che giungessero sul posto è pervenuta loro la notizia che l'anziano e una 27enne sua conoscente erano stati trovati morti nell'appartamento in questione.

Dai primi accertamenti è emerso che entrambi riportavano ferite causate da un colpo d'arma da fuoco. Tuttavia le circostanze del dramma non apparivano chiare, si legge nella nota. Non c'erano indizi di una lite. Gli inquirenti sono ora giunti alla conclusione che l'uomo ha dapprima ucciso la donna e poi si è suicidato. Un intervento di terzi - ritengono - può essere escluso.

SDA-ATS