Tutte le notizie in breve

Continuano le proteste in Belgio

KEYSTONE/AP/MICHEL SPINGLER

(sda-ats)

Continua in Belgio lo sciopero dei ferrovieri francofoni cominciato la scorsa settimana. Stamane secondo l'agenzia Belga un solo treno ha circolato in Vallonia, la metà meridionale di lingua francese, e soltanto tra Lussemburgo e Namur.

Nessun treno è partito per Bruxelles. Il risultato - combinato con l'ondata di maltempo che ha investito anche il Belgio - è una congestione generalizzata del traffico che, secondo quanto riferito dal giornale radio della catena pubblica Rtbf, ha provocato oltre 600 chilometri complessivi di code sulle autostrade del paese.

Molto migliore la situazione nelle Fiandre, la metà settentrionale di lingua fiamminga, dove nei giorni scorsi circolava il 60% dei treni e dove oggi la percentuale del servizio è arrivata al 90%.

Resta comunque alta la tensione per le proteste sindacali. Continua infatti da tre settimane l'agitazione delle guardie carcerarie mentre per domani è stato indetto lo sciopero generale del pubblico impiego.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve