Bell: fatturato in rialzo del 20,3% a oltre 3 miliardi nel 2016


 Tutte le notizie in breve

Bell, il maggior gruppo svizzero attivo nella lavorazione della carne, ha archiviato il 2016 con un fatturato in aumento del 20,3% rispetto all'anno precedente. Per la prima volta nella storia il giro d'affari supera i 3 miliardi di franchi (3,39 miliardi).

La forte crescita delle vendite è dovuta principalmente alla politica di acquisizioni, ha indicato in una nota odierna la società basilese, che è controllata dalla Coop. Spicca in particolare il consolidamento sull'insieme dell'anno del fabbricante di prodotti alimentari pronti al consumo del Liechtenstein Hilcona.

Nel febbraio dello scorso anno Bell ha pure rilevato la società zurighese Eisberg, specializzata nella produzione di insalate fresche e di piatti a base di insalata. In agosto, il gruppo renano ha inoltre annunciato l'acquisto dell'azienda vallesana Cher-Mignon, attiva nella salumeria e in particolare nella produzione di carne secca.

Offerta diversificata

Il volume delle vendite è salito dal canto suo del 50,5% a 414'260 tonnellate. Oltre alla carne, Bell è ormai presente nei settori dell'insalata, dei frutti di mare e della cosiddetta "convenience" (prodotti freschi pronti al consumo).

I risultati dettagliati del gruppo - che a fine dicembre aveva in organico quasi 10'000 dipendenti - saranno pubblicati il prossimo 23 febbraio.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve