Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da oggi la polizia di Berlino testa l'impiego di pistole elettroshock. Immagine simbolica d'archivio.

KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

Da oggi la polizia di Berlino testa l'impiego di pistole elettroshock. Lo ha reso noto l'amministrazione degli affari interni del Senato della capitale, come riportato da vari media tra cui Spiegel e Faz.

La fase di rodaggio, che dovrebbe durare tre anni, vede al momento impegnati 20 agenti con questo tipo di armi in dotazione. Si tratta di pistole che emettono elettro-impulsi a distanza, scrivono i media, e tra i quartieri in cui si svolgerà la sperimentazione rientrano quelli di Mitte (centro) e Kreuzberg.

In questa fase "possiamo osservare con precisione se e in quali situazioni l'impiego di questo strumento possa essere utile e ragionevole", ha detto il responsabile della sicurezza cittadina Andreas Geisel (Spd). Gli agenti coinvolti nel test sono stati addestrati in maniera specifica, ha concluso Geisel.

SDA-ATS