Tutte le notizie in breve

L'Agenzia della Mobilità Piemontese ha affidato alla BLS fino al 2022 la concessione del servizio ferroviario regionale tra Iselle (I) e Domodossola (I), sulla linea del Sempione. L'accordo non concerne i treni Eurocity.

L'azienda subentrerà alle FFS dal cambiamento d'orario di dicembre. Le Ferrovie federali e l'affiliata vallesana RegionAlps non avevano infatti risposto alla gara d'appalto recentemente indetta dalla Regione Piemonte ritenendo che l'ammontare delle indennità proposto, 366 mila euro all'anno, fosse insufficiente per migliorare l'offerta.

Di tutt'altro parere la società bernese BLS che, secondo il ben informato portale ossolanews.it, prevede un forte potenziamento dell'esercizio: sono previsti treni locali ogni ora dalle 6 alle 22. Attualmente - tra Domodossola, Iselle e Briga - le FFS fanno circolare solo otto convogli regionali.

In una nota, la BLS spiega di poter assicurare il servizio prolungando fino a Domodossola gli attuali treni "Lötschberger" che circolano da Berna a Briga via la vecchia linea del Lötschberg. Così facendo sarà possibile realizzare "sinergie importanti" nella gestione del materiale rotabile e del personale.

Per poter far circolare i propri treni fino alla cittadina ossolana, la BLS deve comunque ancora ottenere il via libera dall'Ufficio federale dei trasporti (UFT), competente per il tunnel ferroviario tra Briga (VS) e Iselle (I).

Con il passaggio della concessione dalle FFS alla BLS, la stazione di Domodossola diventerà ancor di più un crocevia ferroviario: saranno infatti ben sei le compagnie presenti. Oltre alla BLS ci saranno le FFS e Trenitalia (che continueranno a gestire il traffico internazionale a lunga percorrenza), Trenord (per il traffico regionale in direzione di Milano), nonché le due società che gestiscono la linea a scartamento ridotto per Locarno (le FART e la SSIF).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve