Tutte le notizie in breve

Rodolfo Illanes in una foto del 2014

KEYSTONE/AP Bolivian Information Agency/GONZALO JALLASI

(sda-ats)

Oltre 100 persone sono state arrestate in Bolivia in seguito alla brutale uccisione del vice ministro dell'Interno Rodolfo Illanes, rapito e torturato dai minatori in sciopero con i quali aveva cercato di negoziare.

Visibilmente turbato, il ministro della Difesa Reymi Ferreira ha raccontato in diretta alla televisione l'omicidio di Illanes a Panduro, 100 km da La Paz.

"È stato picchiato e torturato a morte", ha raccontato precisando che l'assistente del vice ministro è riuscito a scappare alla furia dei minatori.

Secondo la ricostruzione fornita da Romero, il 55enne vice ministro è stato rapito dai minatori, che si erano scontrati con la polizia a Panduro, a circa 165 chilometri a sud est da La Paz, mentre stava tentando di avviare dei negoziati con loro.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve