Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Rodolfo Illanes in una foto del 2014

KEYSTONE/AP Bolivian Information Agency/GONZALO JALLASI

(sda-ats)

Oltre 100 persone sono state arrestate in Bolivia in seguito alla brutale uccisione del vice ministro dell'Interno Rodolfo Illanes, rapito e torturato dai minatori in sciopero con i quali aveva cercato di negoziare.

Visibilmente turbato, il ministro della Difesa Reymi Ferreira ha raccontato in diretta alla televisione l'omicidio di Illanes a Panduro, 100 km da La Paz.

"È stato picchiato e torturato a morte", ha raccontato precisando che l'assistente del vice ministro è riuscito a scappare alla furia dei minatori.

Secondo la ricostruzione fornita da Romero, il 55enne vice ministro è stato rapito dai minatori, che si erano scontrati con la polizia a Panduro, a circa 165 chilometri a sud est da La Paz, mentre stava tentando di avviare dei negoziati con loro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS