Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera accentua i ribassi: alle 11.35 l'indice dei valori guida SMI segnava 8015,87 punti, in flessione dello 0,92% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,86% a 8760,67 punti.

Gli investitori tendono a non impegnarsi, in attesa dell'inizio della nuova stagione dei trimestrali e della decisione sui tassi di giovedì da parte della Banca centrale europea. Durante la settimana è inoltre prevista la pubblicazione di importanti dati congiunturali americani.

Per quanto riguarda i singoli titoli, negativi sono i bancari UBS (-0,98%), Credit Suisse (-0,61%) e Julius Bär (-0,55%). Le vendite del comparto finanziario interessano anche gli assicurativi Zurich (-0,43%), Swiss Life (-0,82%) e Swiss Re (-0,85%).

Male orientati sono pure i valori più sensibili ai cicli economici come ABB (-0,32%), Adecco (-1,16%), Geberit (-0,42%) e LafargeHolcim (-0,68%). Particolarmente sotto pressione è il segmento del lusso, con Swatch (-1,96%) e Richemont (-2,11%).

Non sfuggono alla tendenza generale i pesi massimi difensivi Nestlé (-1,33%), Novartis (-0,80%) e Roche (-0,89%).

L'unico valore in positivo è Syngenta (+0,56%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS