Tutte le notizie in breve

Apertura in calo stamani alla Borsa svizzera. Verso le 9.10 l'indice principale SMI cedeva lo 0,57% riscendendo sotto la barra degli 8200 punti a quota 8'168,95. L'SPI scendeva dello 0,49% a 8'846,53 punti.

Avvio in calo anche per le altre principali piazze finanziarie europee. A Milano a Piazza affari l'indice Ftse Mib cedeva lo 0,39% a 17'905 punti. Alla Borsa di Parigi il CAC 40 scendeva dello 0,33% a 4'461,28. A Francoforte l'indice Dax perdeva lo 0,40% a 10'246,44 punti. Infine, alla Borsa di Londra l'indice FTSE-100 ripiegava dello 0,12% a 6.277,0 punti.

Ieri la Banca Mondiale ha tagliato le stime di crescita mondiali. Il prodotto interno lordo (PIL) aumenterà quest'anno del 2,4%, meno del 2,9% precedentemente stimato. Nel 2017 la crescita mondiale accelererà al 2,8%, sotto il 3,1% della precedente previsione.

Alla Borsa di Tokyo il Nikkei ha chiuso in rialzo dello 0,93% a 16.830,92 punti. L'economia giapponese è cresciuta oltre le previsioni: nel periodo gennaio-marzo il PIL è migliorato dello 0,5%, rispetto al +0,4% comunicato a metà maggio, mentre il dato annualizzato ha mostrato un incremento dell'1,9% dal precedente +1,7%.

Ieri sera Wall Street ha chiuso contrastata. Il Dow Jones è salito dello 0,12% a 17.941,29 punti, il Nasdaq ha perso lo 0,14% a 4.961,75 punti mentre lo S&P 500 è avanzato dello 0,l3% a 2.112,25 punti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve