Tutte le notizie in breve

Apertura in lieve rialzo per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8098,94 punti, in progressione dello 0,30% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,20% a 8680,03 punti.

Come già negli scorsi giorni gli investitori danno prova di prudenza, in attesa di conoscere i tanto attesi orientamenti della Federal Reserve: la decisione sui tassi è prevista per stasera alle 20.00 ora svizzera.

Un certo impatto negativo stanno avendo i deludenti conti trimestrali di Apple, mentre sul fronte opposto viene apprezzato l'aumento del prezzo del petrolio. In Svizzera scarseggiano le notizie di rilievo e le variazioni delle blue chip sono meramente frazionali.

Le piazze asiatiche hanno oggi chiuso in modo debole, Tokyo in primis (Nikkei -0,36% a 17'290,49 punti). Wall Street ha da parte sua ieri terminato in modo contrastato (Dow Jones +0,07% a 17'990,32 punti, Nasdaq -0,15% a 4888,28 punti).

L'avvio di seduta è stato poco dinamico anche sugli altri mercati europei. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,23% a 10'283,10 punti), Londra (Ftse 100 +0,02% a 6286,01 punti), Parigi (Cac 40 +0,04% a 4534,99 punti) e Milano (Ftse Mib +0,21% a 18'708 punti).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve