Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura positiva per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8427,38 punti, in progressione dello 0,12% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,19% a 9183,30 punti.

Il mercato sembra quindi voler confermare la tendenza palesata la settimana scorsa, sebbene tra gli investitori si stia facendo strada una certa prudenza: vi è in particolare attesa per la conferenza stampa che il presidente americano eletto Donald Trump terrà mercoledì.

Venerdì Wall Street ha terminato in rialzo (Dow Jones +0,32% a 19'963,80 punti, Nasdaq +0,60% a 5521,06 punti), mentre le piazze asiatiche si sono oggi mosse in ordine sparso, con Tokyo chiusa.

Sul fronte interno non vi sono notizie di rilievo concernenti i titoli principali. Le variazioni dei singoli valori sono frazionali.

L'avvio di seduta è stato con il segno più anche sulle altre borse europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,07% a 11'606,89 punti), Londra (Ftse 100 +0,39% a 7237,99 punti), Parigi (Cac 40 +0,11% a 4915,35 punti) e Milano (Ftse Mib +0,41% a 19'769 punti).

SDA-ATS