Tutte le notizie in breve

Apertura poco mossa per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8169,32 punti, in progressione dello 0,16% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,14% a 8835,05 punti.

Dopo il fallito colpo di stato in Turchia gli investitori danno prova di prudenza, anche perché dalle piazze più lontane non arrivano segnali chiari. Venerdì Wall Street si è mossa poco dopo la fine delle contrattazioni sul vecchio continente (Dow Jones +0,05% a 18'516,55 punti, Nasdaq +1,64% a 4956,76 punti), mentre oggi Tokyo era chiusa.

Sul fronte interno l'attenzione è concentrata su Givaudan (+1,41%) e su SGS (-3,93%), che hanno presentato i semestrali. Roche (-1,17%) ha informato stamane circa i risultati negativi riguardanti il suo farmaco Gazyva.

L'avvio di seduta è stato sostanzialmente positivo sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,12% a 10'079,03 punti), Londra (Ftse 100 +0,51% a 6703,15 punti), Parigi (Cac 40 +0,06% a 4375,09 punti) e Milano (Ftse Mib +0,20% a 16'820 punti).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve