Tutte le notizie in breve

Mattinata in crescita oggi per la Borsa svizzera. Alle 11:10 circa l'indice SMI dei titoli guida guadagnava l'1,07% a 8'130,84 punti, e quello allargato SPI l'1,08% a 8'718,36.

Secondo gli analisti il mercato elvetico segue il vento positivo che soffia in Asia e negli Stati Uniti. Questa mattina la borsa di Tokyo ha chiuso in rally dopo il tonfo di ieri. L'indice Nikkei è avanzato del 3,68% a 16.874,44 punti. Ieri sera a New York il Dow Jones è salito dello 0,60% a 18'004,16 punti, il Nasdaq è avanzato dello 0,44% a 4960,02 punti mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,65% a 2094,34 punti.

Grande attenzione viene data anche all'andamento del prezzo del petrolio, in bilico dopo il fallimento del vertice di Doha sul congelamento della produzione del greggio.

Fra i titoli elvetici, occhi puntati su Roche (+1,44%), che ha annunciato stamane un buon inizio anno, con un fatturato di 12,4 miliardi nel primo trimestre, in crescita del 5% rispetto allo stesso periodo del 2015.

Buono l'andamento dei bancari, con Credit Suisse in crescita del 2,20% e UBS dell'1,67%. Pochi i titoli in negativo: Givaudan perde lo 0,16%, LafargeHolcim lo 0,18% e Syngenta lo 0,10%.

Sul mercato allargato Feintool, che nei primi tre mesi dell'anno ha raggiunto vendite per 139 milioni (+16% rispetto all'anno precedente), si impenna dell'8,52%.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve