Tutte le notizie in breve

La mattinata prosegue in timido in rialzo alla borsa svizzera: alle 11.20 l'indice dei valori guida SMI segnava 8023,97 punti, in progressione dello 0,17% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,15% a 8722,20 punti.

Il mercato guarda positivamente al prezzo de petrolio nonché al buon andamento delle piazze asiatiche e di Wall Street. Ma gli impulsi sono troppo deboli per vincere la ritrosia degli investitori ad esporsi prima di conoscere gli ultimi orientamenti di politica monetaria della Banca d'Inghilterra.

A guidare il gruppo sono oggi i bancari UBS (+1,43%), Credit Suisse (+1,14%) e Julius Bär (+1,90%), che all'inizio della settimana avevano sofferto sulla scia degli stress test europei. Nel comparto assicurativo Swiss Life (+0,83%) e Zurich (+0,92%) - che presenteranno i semestrali la settimana prossima - appaiono più tonici di Swiss Re (-0,06%).

Bene orientati sono i valori più sensibili ai cicli economici come ABB (+0,14%), Adecco (+1,34%), LafargeHolcim (+1,81%) - domani le cifre di metà anno - e Geberit (+0,94%). Nel segmento del lusso Swatch (+0,28%) appare meno ricercata di Richemont (+0,62%). Incidono negativamente sul listino i pesi massimi difensivi Nestlé (-0,07%), Novartis (-0,31%) e Roche (-0,45%).

Nel mercato allargato si sta muovendo bene Schweiter (+5,75%), dopo risultati che hanno sorpreso gli analisti. Hanno informato sull'andamento degli affari anche Inficon (+2,51%), Mobimo (+1,91%) e Valiant (+3,71%).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve