Tutte le notizie in breve

Dopo un avvio in calo i listini della Borsa svizzera hanno cominciato ad oscillare attorno alla parità. Alle 11.20 l'SMI cede lo 0,08% a 7'893.89 punti, l'indice allargato SPI pure lo 0,08% a 8'553.12 punti.

In seguito ai forti guadagni di ieri e in vista del voto di giovedì sulla permanenza della Gran Bretagna nell'Unione europea gli investitori si mostrano un po' prudenti, viene rilevato.

Tra le blue chip risultano in rialzo solo i bancari, con UBS che avanza dello 0,75%, Credit Suisse dello 0,16% e Julius Bär dello 0,12%, SGS (+0,47%) e Nestlé (+0,21%). Quanto agli altri due pesi massimi difensivi, Novartis è invariata mentre Roche perde lo 0,41%.

Pesante Swatch (-1,65%) dopo la pubblicazione dei dati sulle esportazioni orologiere in maggio, nuovamente calate. Più contenute le perdite del gigante del lusso Richemont (-0,76%).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve